1. IL QR code

Mydox app utilizza il QR stampato sull'etichetta del tuo dox.
Il codice è univoco (ossia uno differente dall’altro) e viene letto solo da mydox app.


Scrivi sull’etichetta il nome del tuo dox, ad esempio “contratti 2016”.
Ora sei pronto a creare il tuo archivio virtuale!

2. Crea il tuo archivio virtuale con mydox app

Scarica mydox app dal Google Play Store se utilizzi un dispositivo Android o dall’App Store se ne utilizzi uno iOs e inizia subito a creare il tuo archivio virtuale!

Aggiungi il tuo dox nell’archivio virtuale e non perdere più tempo a cercare un documento

Con mydox app basta una foto al QR per aggiungere i tuoi dox all’archivio e registrarne il contenuto.
Dimentica le ore passate in archivio a cercare vecchi documenti di cui non ricordi più nulla.
D’ora in poi saprai sempre dove è collocato un determinato documento, basterà inserire una parola chiave e l’app ti mostrerà in quale dox è stato archiviato.
Inoltre, una volta registrati i tuoi dox, ti basterà fare una foto al QR sull’etichetta per sapere subito quali documenti contiene.

4. Con il cloud consulta il tuo archivio anche da web

mydox app ti permette di consultare e aggiornare il tuo archivio anche sul web accedendo alla tua area privata su questo sito.
Ogni volta che fai una modifica al tuo archivio, questa viene aggiornata sul cloud permettendoti di vederla su web e su tutti i tuoi dispositivi mobile.

5. Condividi il tuo archivio con chi vuoi in maniera sicura

Non sei l’unica persona a gestire l’archivio? mydox app ti permette di condividere con altri utenti il tuo archivio, la condivisione è aperta solo alle persone da te selezionate.
Anche loro potranno così consultarlo e contribuire a mantenerlo aggiornato.